B-Team by B-Team

FILLER ACIDO IALURONICO: TUTTO QUELLO CHE C’É DA SAPERE

Se vi state domandando “lo faccio, o non lo faccio?” forse è il caso che leggiate questo articolo per sapere a cosa andate incontro e che cos’è realmente un filler. Per togliere tutti i vostri dubbi abbiamo intervistato il Dott. Giuseppe Pedullà, del team di B Medicina Estetica.

Cos’è l’acido ialuronico?

L’acido ialuronico esiste naturalmente in tutti gli organismi viventi ed è un componente universali degli spazi fra le cellule. É un composto chimico organico essenziale per la formazione di collagene, di fibre elastiche e per il mantenimento della idratazione cutanea. Ha una struttura identica nei batteri, negli animale e negli esseri umani e per questo presenta una totale biocompatibilità. L’acido ialuronico è utilizzato non solo in medicina estetica ma anche in altri settori della medicina quali la chirurgia oftalmica e l’ortopedia. Pensate che negli ultimi 20 anni più di 30 milioni di persone sono state trattate con successo con prodotti a base di questa molecola.

Cosa significa “filler”?

In chirurgia estetica viene usato il filler ( dall’inglese riempimento), un trattamento che prevede delle infiltrazioni sottocutanee col fine di ripristinare una perdita di volume o di aumentare il volume esistente. Parliamo invece di biorivitalizzazione  e biostimolazione quando andiamo a trattare con l’acido ialuronico libero gli effetti dell’invecchiamento medio dei tessuti.

Per quali effetti estetici può essere utilizzato il filler con acido ialuronico?

Tutti ormai sanno che l’acido ialuronico è utilizzato per la correzione delle labbra, per dargli turgore, volume e per correggerne il bordo così come per il trattamento delle rughe (glabellari, commessure orali, perioculari). Non tutti sanno però che può essere utilizzato con successo anche per la correzione di cicatrici post-acne e post-traumatiche, come trattamento sostituto alla rinoplastica e per rimodellare il contorno del viso.

Come avviene il trattamento?

L’acido ialuronico viene iniettato in piccolissime dosi nelle regioni interessate mediante una siringa dotata di un ago sottilissimo. Il trattamento dura 15-30 minuti  e generalmente non è necessaria l’anestesia. Il ritorno al sociale è immediato, in alcuni casi potrebbe solamente apparire un rossore lieve e la zona trattata apparire leggermente più gonfia rispetto al risultato richiesto. Dopo 24/48 ore comunque questi effetti, se comparsi, svaniscono.

Il risultato estetico è permanente?

Non è un filler permanente. Il prodotto una volta iniettato viene infatti progressivamente assorbito dall’organismo. I tempi dipendono principalmente dalla zona trattata e dal tipo di filler. Nessuna paura però, perchè è possibile ripetere il trattamento periodicamente.

Avete altre domande? Scrivete a info@bmedicinaestetica.it o lasciate un commento qui. Vi risponderemo il prima possibile.

Lascia un commento

Your email address will not be published.